Per le donne nelle discussioni maschiliste.

Questa è una veramente brava!

bei zauberei

Ciclicamente la donna più o meno studiata, rupestre o metropolitana , ammogliata, zia nonna o sine prole e discendenza, cozza o fata, carrierista o massaia che sia – si trova a combattere con il passato che non passa, la sinapsi che non si compie, il cervello che non si evolve e tutti i segni di un beato tempo andato che fa la muffa nel cervello di un interlocutore uomo, che qui chiameremo per agio cretino, ma che molto spesso cretino non è – spesso si tratta di qualcuno le cui circostanze culturali e psichiche non aiutano a utilizzare pienamente le risorse di cui dispone e quindi sarebbe meglio chiamarlo – cretino indotto.
L’aggettivo più congruo sarebbe maschilista, perché questo risparmio delle risorse intellettuali si appunta sul modo di vedere le donne, di parlarne, di essere con loro, ma rimane sempre difficile usarlo, perché parte del provincialismo italico, la sua natura…

View original post 1.028 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...