Le ferie dell’angelo custode

Aspettavo il treno delle 11.00, un eurostar per andare a Roma a una riunione che, da quel poco che sapevo, doveva essere piuttosto impegnativa. Andavo perché avevo così tanto rotto le scatole al mio capo, stressandolo che ero competente e volevo essere messa alla prova, che non avevo potuto dire di no quando lui, tre giorni prima mi aveva convocato per dirmi:
– Allora Serena, c’è questa opportunità. Vai tu alla riunione?- E di fronte alla mia faccia dubbiosa aveva aggiunto: – Bè? Ma, non fremevi, non ardeva il sacro fuoco della progettazione strutturale nelle tue vene? –
clikka qua per leggere ancora

Annunci

Autore: melaniaceccarelli

Ho compiuto cinquant'anni qualche mese fa e non è stata una bella sensazione. Dal momento che il tempo passa comunque, cerchiamo di imparare qualcosa. Non ho sempre voluto scrivere. Mi sembra importante dirlo subito perché forse questo fa di me una aspirante scrittrice un po' anomala ed è bene essere sinceri, se si apre un blog. Ho fatto un sacco di cose, fino ad ora, compresi sette traslochi nella mia vita, fino ad ora, cosa che implica che, a questo punto, io non abbia più paura di niente. Ho scritto un libro sulla mia esperienza in Brasile, dal titolo Un figlio in prestito. E' un romanzo, non racconta niente di epico o di particolarmente coraggioso. E' solo un romanzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...