Iniziamo a giocare

Oggi iniziamo a giocare! Saranno pubblicati i racconti arrivati dai miei compagni del corso di scrittura di Barbara Idda a Livorno.

E’ un gioco ma anche una specie di laboratorio di lettura e scrittura. Sono ben accetti, anzi, richiesti i commenti! Attenzione: sarebbe molto meglio non fare commenti monoparola ( bello! brutto!) ma sempre argomentati: bello perché…brutto perché…mi piace questo…non mi piace quell’altro…questo funziona…questo non funziona ecc…

 

Ringrazio molto gli autori dei raccontini, che sono ( in ordine di apparizione nella mia mail):

Eile Livori

Gabriella Torretti

Paolo Baroni

Paola Macelloni

Simone Giovannetti

Stefania D’Echabour

Carola Benedetto

Naturalmente c’è ancora tempo per inviare racconti, almeno fino alla pubblicazione dell’ultimo raccontino.

IMPORTANTE per gli autori e i commentatori: pubblicherò un racconto ogni lunedì. Starà in bella vista almeno fino al mercoledì, ma chi lo cercherà dopo mercoledì dovrà andare poco lontano, semplicemente scorrendo la pagina video. Ulteriore strumento di ricerca saranno le categorie e i tag: metterà sempre gioco e corso di scrittura come categoria e il nome dell’autore come tag. Tutto chiaro?

 

Annunci

Autore: melaniaceccarelli

Ho compiuto cinquant'anni qualche mese fa e non è stata una bella sensazione. Dal momento che il tempo passa comunque, cerchiamo di imparare qualcosa. Non ho sempre voluto scrivere. Mi sembra importante dirlo subito perché forse questo fa di me una aspirante scrittrice un po' anomala ed è bene essere sinceri, se si apre un blog. Ho fatto un sacco di cose, fino ad ora, compresi sette traslochi nella mia vita, fino ad ora, cosa che implica che, a questo punto, io non abbia più paura di niente. Ho scritto un libro sulla mia esperienza in Brasile, dal titolo Un figlio in prestito. E' un romanzo, non racconta niente di epico o di particolarmente coraggioso. E' solo un romanzo.

One thought on “Iniziamo a giocare”

  1. Brava Eile! il tuo racconto mette in luce, ma con il caldo chiarore di una candela, la sensibilità di quelle donne che sommessamente riescono ad essere vitali per coloro che amano trasformandone le debolezze in punti di forza. L’amore può molto di più di una canzone! Patrizia Rossi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...