Sincretismo religioso

Questa è la registrazione di un momento intimo di due famosissimi cantanti brasiliani, Caetano Veloso e sua sorella Maria Betania che con la loro madre Dona Cano, cantano una canzone dedicata ad una famosa Mae de Santo, Mae Menininha, una famosa guida spirituale del Candomblé, che è stata per più di sessanta anni a capo di uno dei più importanti Terreiros di Salvador de bahia, il Terreiro do Alto do Cantois,  famosa per essere riuscita a far convivere Candomblé e cristianesimo. Non mancò mai ad una Messa e ottenne il permesso dal Vescovo di partecipare con le vesti bianche delle orixas.

mae menininha.jpg

Caetano Veloso, Maria Betania e la loro mamma Dona Cano

Ai! Minha mãe
Minha mãe Menininha
Ai! Minha mãe
Menininha do Gantois

A estrela mais linda, hein
Tá no Gantois
E o sol mais brilhante, hein
Tá no Gantois
A beleza do mundo, hein
Tá no Gantois
E a mão da doçura, hein
Tá no Gantois
O consolo da gente, ai
Tá no Gantois
E a Oxum mais bonita hein
Tá no Gantois

Olorum quem mandou essa filha de Oxum
Tomar conta da gente e de tudo cuidar
Olorum quem mandou eô ora iê iê ô

A! Madre mia
Madre mia bambina piccolina
A! Madre mia
Bambina piccola del Gantois
La stella più bella eh,
sta nel Gantois
E il sole più brillante, eh
sta nel Gantois
La bellezza del mondo, eh
sta nel Gontois
La madre della dolcezza, eh
sta nel Gantois
La consolazione della gente, hai!
sta nel Gantois
E la più bella Oxum, eh
sta nel Gantois

E’ stato Olorum a inviare questa figlia di Oxum
Per prendersi cura di noi e tutto curare
E’ stato Olorum a inviarla ora, sì sì

( Traduzione mia)

 

Annunci

Autore: melaniaceccarelli

Ho compiuto cinquant'anni qualche mese fa e non è stata una bella sensazione. Dal momento che il tempo passa comunque, cerchiamo di imparare qualcosa. Non ho sempre voluto scrivere. Mi sembra importante dirlo subito perché forse questo fa di me una aspirante scrittrice un po' anomala ed è bene essere sinceri, se si apre un blog. Ho fatto un sacco di cose, fino ad ora, compresi sette traslochi nella mia vita, fino ad ora, cosa che implica che, a questo punto, io non abbia più paura di niente. Ho scritto un libro sulla mia esperienza in Brasile, dal titolo Un figlio in prestito. E' un romanzo, non racconta niente di epico o di particolarmente coraggioso. E' solo un romanzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...